The Hollows Series, Kim Harrison


EVER-AFTER-by-Kim-HarrisonEver After è il libro numero 11 della serie “The Hollows” dell’autrice Kim Harrison (nom de plume di Dawn Cook). La Harrison è secondo la mia umilissima opinione una delle migliori autrici di Urban Fantasy, ma non solo. Credo che la sua capacità di costruire e raccontare personaggi le dia di diritto un posto tra i migliori romanzieri contemporanei, a prescindere dal genere.

L’universo in cui vivoni i personaggi di The Hollows è una realtà alternativa contemporanea. Qualche decina di anni fa, alcuni sperimentatori un po’ troppo innovativi, per errore rilasciano sul pianeta un virus che decima la popolazione umana e si propaga soprattutto attraverso l’ingestione di pomodori. Gli unici a non essere colpiti dalla malattia sono gli esseri soprannaturali: streghe, licantropi, fate, pixy e vampiri, che decidono, quindi, di uscire allo scoperto dopo millenni di segretezza per cercare di aiutare gli umani a rischio di estinzione.

Dopo anni di ripresa, dunque, il mondo è un luogo completamente diverso: le varie creature soprannaturali e gli umani convivono in buona armonia, pur con evidenti differenze di tradizioni, comportamenti e necessità.



Tempt The Stars, Karen Chance


tempthestars2Tempt The Stars è il sesto libro che Karen Chance ha dedicato a Cassandra Palmer. Senza conoscerne il motivo, Cassie, dopo la morte improvvisa dei genitori ha sempre vissuto con i vampiri, fino a quando un giorno non decide di fuggire e fare perdere le sue tracce.

Quello che Cassie non sa è di essere una potenziale Pythia, figura tradizionalmente associata con l’Oracolo di Delphi, e in grado di manipolare lo scorrere del tempo.

Cassandra diventa allora una pedina contesa da vampiri, divinità di vari pantheon, demoni e maghi, in una lotta per il potere che dura da secoli.

Senza alcun addestramento nell’uso dei suoi poteri, e nessuna abilità offensiva, Cassie può solo fare affidamento sulla propria astuzia per sopravvivere agli attacchi di creature che camminano sulla terra da secoli.

Aiutata dal fantasma Billy Joe, il misterioso mago Pritkin e l’enigmatico vampiro Mircea, Cassie è costretta a mettere alla prova tutto quello che ha sempre creduto su se stessa.



Frost Burned, Patricia Briggs


frost_burned_big

Patricia Briggs è un’altra delle regine del Fantasy e dell’Urban Fantasy. Non si può dire di avere letto romanzi di questo genere se non si è divorata la serie di Mercy Thompson.

Frost Burned è il sesto libro dedicato a Mercedes ed è arrivato dopo molta attesa. C’è stato un hype talmente grande che a più di anno dalla pubblicazione il paperback e il kindle sono ancora a prezzo pieno da hardcover.

Patricia Briggs ha una predilezione per i shapeshifter e questa serie ne è un chiaro esempio. Mercedes “Mercy” Thompson fa il meccanico ed  appassionata di vecchie Volkswagen. Ma è anche una skinwalker, una creatura supernatural della tradizione nativa americana, capace di trasformarsi in un animale, nel suo caso un coyote. Cresciuta nel branco di werewolves di Bran, Mercy vive ai margini della società dei licantropi.

Anzi per la precisione è vicina di casa di Adam Hauptman, alfa del locale branco di licantropi e con il quale ha una relazione a dir poco conflittuale. Il suo migliore amico è Stefan, un vampiro con la passione per Scooby Doo e Buffy. Mentre il suo mentore è un anziano elfo, con una capacità particolare di lavorare il ferro.

Odiata dai vampiri per la sua capacità di vedere i fantasmi e quindi di scoprire i luoghi in cui riposano durante il giorno, Mercy non è ben voluta nemmeno dai licantropi alle cui regole fatica ad obbedire. Anche gli elfi, sempre sull’orlo di separarsi definitivamente dagli umani, non sono soggetti facili con cui convivere.

Ciononostante la natura particolare di skinwalker di Mercy la rende l’unica persona in grado di mediare i conflitti tra le comunità soprannaturali e risolverne i problemi.

 



American Horror Story Coven, premiere di stagione


American-Horror-Story-CovenRiparte il fenomeno televisivo creato da Ryan Murphy. Dopo la stagione iniziale sulla casa maledetta di Los Angels, la seconda, American Horror Story Asylum sull’ospedale psichiatrico di Briarcliff, l’antologia televisiva dell’orrore si sposta a New Orleans, per la sua terza incarnazione: American Horror Story – Coven.

Questa volta protagoniste sono le streghe di New Orleans, vicine all’estinzione, minacciate dal pregiudizio come durante i processi di Salem.

Ritornano i volti noti e amatissimi delle passate stagioni.

Su tutte spicca ovviamente Jessica Lange, premio Oscar che ha incarnato (e continua a farlo) nella sua lunga carriera ogni archetipo femminile, dando vita ai suoi personaggi con una tale passione e umanità che anche nei loro momenti più biechi non si può fare a meno che simpatizzare con loro. Questa volta è una Supreme (non c’entra niente Diana Ross), la strega più potente in vita. Lange è anche la madre di Sarah Paulson (l’intensa Lana Winters di Briarcliff), in questa stagione nei panni di Cordelia Foxx, direttrice della Miss Robichaux’s Academy for Exceptional Young Ladies, ovvero una scuola per giovani streghe con disperato bisogno di insegnamenti.



The Originals, Pilot


TheOriginalsVisto il successo di The Vampire Diaries, serie Tv che ha decisamente migliorato i petulanti romanzi di L.J. Smith, la CW ha deciso di sfornare The Originals, uno spin off che si concentra sulle vicende dei fratelli Michaelson, i vampiri originali nella loro amata New Orleans. La prima stagione si profila come uno scontro tra Klaus e i suoi fratelli contro i vampiri che regnano incontrastati nel quartiere francese, e la riluttante alleanza degli Originals con le streghe oppresse del luogo.