Dracula, episodi 1-5


DraculaDopo tutte le recenti rivisitazioni sui vampiri, la NBC tenta la carta della “tradizione” e porta in tv questa versione riveduta di Dracula e corretta del celebre non morto di Bram Stoker. Un compito non certo facile, se si pensa all’iconico film di Coppola, e alla difficoltà intrinseca di dare nuova vita ad un personaggio così conosciuto.

A dare il volto a principe della Valacchia è Jonathan Rhys Meyers, ormai a suo agio tra i costumi d’epoca. Troviamo Vlad nella Londra vittoriana, sotto la falsa identità dell’imprenditore americano Alexander Grayson. E già c’è il primo problema, perché così ci fanno perdere il sexyssimo accento british di Jonathan. Insieme al fedele Renfield, Vlad/Grayson vuole rovesciare l’industria del petrolio proponendo un’energia elettrica alternativa che si trasmette senza cavi (qualcuno ha detto Tesla?). Forse che Dracula era militante ecologista? No! I cattivi petrolieri sono membri dell’ordine di Draco che anni prima gli avevano ucciso l’amata moglie, e lo avevano reso un vampiro … per punirlo … mhm .. vabbeh.



Frost Burned, Patricia Briggs


frost_burned_big

Patricia Briggs è un’altra delle regine del Fantasy e dell’Urban Fantasy. Non si può dire di avere letto romanzi di questo genere se non si è divorata la serie di Mercy Thompson.

Frost Burned è il sesto libro dedicato a Mercedes ed è arrivato dopo molta attesa. C’è stato un hype talmente grande che a più di anno dalla pubblicazione il paperback e il kindle sono ancora a prezzo pieno da hardcover.

Patricia Briggs ha una predilezione per i shapeshifter e questa serie ne è un chiaro esempio. Mercedes “Mercy” Thompson fa il meccanico ed  appassionata di vecchie Volkswagen. Ma è anche una skinwalker, una creatura supernatural della tradizione nativa americana, capace di trasformarsi in un animale, nel suo caso un coyote. Cresciuta nel branco di werewolves di Bran, Mercy vive ai margini della società dei licantropi.

Anzi per la precisione è vicina di casa di Adam Hauptman, alfa del locale branco di licantropi e con il quale ha una relazione a dir poco conflittuale. Il suo migliore amico è Stefan, un vampiro con la passione per Scooby Doo e Buffy. Mentre il suo mentore è un anziano elfo, con una capacità particolare di lavorare il ferro.

Odiata dai vampiri per la sua capacità di vedere i fantasmi e quindi di scoprire i luoghi in cui riposano durante il giorno, Mercy non è ben voluta nemmeno dai licantropi alle cui regole fatica ad obbedire. Anche gli elfi, sempre sull’orlo di separarsi definitivamente dagli umani, non sono soggetti facili con cui convivere.

Ciononostante la natura particolare di skinwalker di Mercy la rende l’unica persona in grado di mediare i conflitti tra le comunità soprannaturali e risolverne i problemi.

 



Definetely Dead [The Southern Vampire series], Charlaine Harris


Definitely_Dead

E siamo arrivati alla regina del genere vampiri, colei che quando ha annunciato che avrebbe fatto terminare la serie in oggetto, ha ricevuto una serie di minacce di morte che avrebbero reso orgogliosa Kathy Bates in Misery Non Deve Morire. Charlaine Harris, dalla cui penna è nata la Sookie Stackhouse della serie tv True Blood, ha firmato 13 libri dedicati alla sua eroina alle prese con le creature soprannaturali della Louisiana, e Definitely Dead è il numero 6.

Questa è una serie Urban Fantasy decisamente imperdibile per gli amanti del genere, e ancora più imperdibile per i fan delusi di True Blood, che ancora si domandano come la Sookie televisiva possa essere un personaggio così forte da reggere una serie di libri intera. E la risposta è che la Sookie della HBO nulla ha a che vedere con quella scritta dalla Harris. La Sookie originale è sempre una squattrinata cameriera di Merlotte’s, ma è intelligente, scaltra, altruista, coraggiosa, generosa e maledettamente ironica. Con il suo calendario “una parola al giorno” riesce comunque a superare in astuzia Re dei vampiri e capi branco licantropi, rendendo evidente il motivo per cui i vari Bill, Eric e Alcide sono irrimediabilmente attratti da lei: Sookie è una donna formidabile, anche se non dotata di alcun poter particolare, a parte la telepatia, è in grado di uscire vincente anche dalle situazioni più pericolose.

 



Hit List, Laurell K Hamilton


HitListHit List è il ventesimo romanzo della serie che segue le avventure di Anita Blake, Vampire Hunter, creati dalla penna di Laurell K Hamilton, la madrina del genere Urban Fantasy.

Mi sembra impossibile che siano passati dieci anni da quando alla libreria Feltrinelli di Padova (vicino al Bo) presi in mano quasi per caso Guilty Pleasures, il primo romanzo su Anita, e il mio primo Urban Fantasy in lingua originale. Eppure ne sono trascorsi quasi il doppio dalla prima pubblicazione del primo romanzo della serie, quando ancora il genere Urban Fantasy non era stato identificato, e Laurell K Hamilton era posizionata nella sezione horror delle librerie.

Nei venti libri della serie Anita è cresciuta, sia è evoluta, e da “semplice” animator di zombie e cacciatrice di vampiri pericolosi, è diventata una identità preternaturale (così come definiti dalla Hamilton) unica nella storia e nel mondo, affrontando nemici sempre più potenti.

Venti romanzi in cui l’evoluzione di Anita ha rispecchiato altrettanto profondi cambiamenti della vita della Hamilton. E io stessa attraverso la mia lettura in questi 10 anni, posso tracciare una mia crescita personale, anche grazie alle riflessioni che questa serie ha favorito.



God Save The Queen (Immortal Empire), Kate Locke


GodSaveTheQueenScoprire una nuova autrice e una serie è sempre un’avventura particolare. Finire il libro e rendersi conto di non vedere l’ora di leggere il secondo della serie è un grande piacere.

E così è successo con God Save The Queen, primo capitolo della serie Immortal Empire, della scrittrice Kate Locke.

La scrittrice, americana ma decisamente anglofila, ha immaginato un mondo alternativo a metà tra l’Urban Fantasy e lo Steampunk, dando vita ad un romanzo pieno di azione, crimine, humor e una piccola dose di romance. Il risultato è un racconto incalzante, un libro difficile da mettere giù, capace di tenere svegli fino a tarda notte.