Once Upon A Time In Wonderland, pilot


download

La ABC dopo i successi di rating di Once Upon A Time ha deciso di sfruttare appieno la macchina dei reboot delle favole Disney, proponendo lo spin off Once Upon A Time In Wonderland. La protagonista è naturalmente la cara e vecchia Alice che troviamo a Londra rinchiusa in un simpatico manicomio, in attesa di subire una lobotomia.

La premessa è che Alice dopo innumerevoli viaggi nel Paese delle Meraviglie fatti nel tentativo di convincere il padre di non essere pazza, finisce nella bottiglia di un genio (sì, un vero e proprio Genie in a bottle, la regia mandi il video di Christina Aguilera, grazie), e se ne innamora. Per qualche motivo non ancora noto, la Regina Rossa sorprende gli amanti e getta il genio nel mare di fuoco.

Ovviamente essendo nel mondo di OUAT, che si regge su storie d’amore che si dà per scontate che siano vere, pure e destinate all’happy ending dopo mille peripezie, è chiaro fin dalle prime battute che Cyrus (il genio) non sia morto e che Alice metterà a ferro e fuoco Wonderland per trovarlo. Ad accompagnarla ci sono il Knave Of Hearts (che soddisfa la quota accento British) e un Bianconiglio, un po’ dandy, un po’ steampunk, a cui presta la voce John Lithgow. A completare i protagonisti ci sono, appunto, la Regina Rossa (pessimo casting, se me lo permettete, non si può aspirare ad un’altra Lana Parrilla, ma questa regina è sciapa), e Jafar (che cavolo c’entra non lo so), interpretato da Naveen Andrews.