The Hollows Series, Kim Harrison


EVER-AFTER-by-Kim-HarrisonEver After è il libro numero 11 della serie “The Hollows” dell’autrice Kim Harrison (nom de plume di Dawn Cook). La Harrison è secondo la mia umilissima opinione una delle migliori autrici di Urban Fantasy, ma non solo. Credo che la sua capacità di costruire e raccontare personaggi le dia di diritto un posto tra i migliori romanzieri contemporanei, a prescindere dal genere.

L’universo in cui vivoni i personaggi di The Hollows è una realtà alternativa contemporanea. Qualche decina di anni fa, alcuni sperimentatori un po’ troppo innovativi, per errore rilasciano sul pianeta un virus che decima la popolazione umana e si propaga soprattutto attraverso l’ingestione di pomodori. Gli unici a non essere colpiti dalla malattia sono gli esseri soprannaturali: streghe, licantropi, fate, pixy e vampiri, che decidono, quindi, di uscire allo scoperto dopo millenni di segretezza per cercare di aiutare gli umani a rischio di estinzione.

Dopo anni di ripresa, dunque, il mondo è un luogo completamente diverso: le varie creature soprannaturali e gli umani convivono in buona armonia, pur con evidenti differenze di tradizioni, comportamenti e necessità.



The Iron Wyrm Affair [The Bannon & Clare Affairs], Lillith Saintcrow


IronWyrmAffairThe Iron Wyrm Affair è il primo libro della serie The Bannon & Clare Affairs, nonché anche il primo approccio al genere Steampunk da parte della prolifica autrice Lillith Saintcrow, già affermata best seller di Urban Fantasy.

Io e la Saintcrow siamo vecchie conoscenze, visto che sono un’appassionata lettrice delle sue serie su Dante Valentine, Jill Kismet e anche della serie Young Adult Strange Angels che firma con lo pseudonimo Lilly St.Crow. Una distinzione minima ma significtiva del nome dell’autrice, giustificata dal fatto che, sebbene i suoi romanzi per teenager non siano esattamente all’acqua di rosa, la sua fiction dedicata al pubblico adulto è decisamente ricca di violenza, sangue, gore e di protagonisti assolutamente imperfetti e ai margini della società, ma pronti a farsi letteralmente massacrare per difendere i più deboli.

Leggendo Lillith Saintcrow lo sporco, la sofferenza, il sudore e i sacrifici dei suoi personaggi sono così vividi, che generalmente evito di entrare in questo mondo nei periodi in cui sono particolarmente stanca o magari ammalata, per evitare di immedesimarmi nella loro stanchezza e disperazione.



Love Is Poison – Snow White [Volumes 1-3: Mother, The Mirror, The Huntsman], Katherine Pine


snowwhite13Katherine Pine (e non è la madre dell’attore Chris “Capitano Kirk” Pine) è la giovanissima autrice di questa trilogia dedicata ad una versione alternativa della classica favola di Biancaneve.

I tranquilli abitanti della Foresta Nera vengono improvvisamente e inspiegabilmente investiti da una nebbia velenosa, che ne cambia definitivamente il paesaggio ed è mortale per chiunque la respiri. Tutti i bambini nati in quei giorni sono morti. Tutti tranne una: la figlia della regina, destinata a regnare per diritto di nascita sulle terre. Solo la tenacia della regina è riuscita a salvare da morte certa quella bimba con i capelli neri corvini, la pelle bianca latte e le labbra rosso sangue.

Labbra che condannano la piccola Snow White ad una vita senza mai baciare nessuno: contengono infatti il veleno di quella nube mortale. Anche un innocente bacio porta ad una morte certa e orribile.

Ed è con un bacio innocente e incosapevole che Snow uccide la madre e viene condannata ad un’adolescenza rinchiusa nella torre del castello, lontana da tutto e da tutti. L’arrivo dello zio sembra scrivere la sentenza di morte per la sfortunata Snow, ma la compassione della cugina Rose, la libera dalla prigionia, anche se viene costretta ad indossare sempre una maschera per nascondere le sue labbra velenose.



Have yourself a purple little Christmas


PrintNon posso dire che Natale sia la mia festa preferita, ma è innegabile l’atmosfera che si crea in questo periodo dell’anno. Specialmente per chi, come me, soffre il freddo e il buio, le luci natalizie rappresentano la promessa del ritorno della luce dopo le notti così lunghe.

C’è di dice che è una festa consumistica, chi sostiene che in periodi di crisi come quello che stiamo vivendo è un’occasione fuori luogo. Comprendo il punto di vista. Ma secondo me, siamo noi che decidiamo che cosa farcene delle feste o di qualsiasi altra cosa nelle nostre vite. Se è consumistica è perché noi l’abbiamo resa tale.

E francamente, credo che sia proprio nei momenti più bui e difficili che abbiamo bisogno di luce, magia, di respirare gli stessi odori e sentire gli stessi suoni di quando eravamo bambini e se stavamo bene attenti potevamo persino sentire il suono della slitta di Babbo Natale che arrivava a portare i doni. Ed è con questo spirito che aspetto Natale ogni anno.

Ovviamente, essendo un blog su tv show e libri non potevo fare altro che augurare Buone Feste attraverso i miei media preferiti!



Tempt The Stars, Karen Chance


tempthestars2Tempt The Stars è il sesto libro che Karen Chance ha dedicato a Cassandra Palmer. Senza conoscerne il motivo, Cassie, dopo la morte improvvisa dei genitori ha sempre vissuto con i vampiri, fino a quando un giorno non decide di fuggire e fare perdere le sue tracce.

Quello che Cassie non sa è di essere una potenziale Pythia, figura tradizionalmente associata con l’Oracolo di Delphi, e in grado di manipolare lo scorrere del tempo.

Cassandra diventa allora una pedina contesa da vampiri, divinità di vari pantheon, demoni e maghi, in una lotta per il potere che dura da secoli.

Senza alcun addestramento nell’uso dei suoi poteri, e nessuna abilità offensiva, Cassie può solo fare affidamento sulla propria astuzia per sopravvivere agli attacchi di creature che camminano sulla terra da secoli.

Aiutata dal fantasma Billy Joe, il misterioso mago Pritkin e l’enigmatico vampiro Mircea, Cassie è costretta a mettere alla prova tutto quello che ha sempre creduto su se stessa.